Newsletter 06 – Oktober 2019

Newsletter 06 – Oktober 2019

Cari amici bonsai,

a dicembre saranno passati 4 anni da quando ho presentato la dichiarazione di inizio attività secondaria My Bonsai alla Camera di Commercio il 17.12.2015. È incredibile quello che è successo in questo periodo. Dall’idea originale di fornire al nostro Bonsai Club Bressanone un substrato bonsai pronto all’uso, la mia attività secondaria si è ampliata sempre più. Mi sono sempre orientata verso i miei clienti e poiché i miei clienti sono per lo più da principianti ad avanzati, la mia gamma di prodotti è stata ampliata di conseguenza. Sia con il fertilizzante che con i gusci. Nel frattempo il mio fertilizzante viene utilizzato con successo in 4 paesi, dall’Italia all’Austria, alla Germania e anche in Belgio. Recentemente è stato anche pubblicato un articolo in Belgio su di esso, anche se non l’ho capito, è bello sapere che il fertilizzante è usato con grande successo. Inoltre, ho consegnato la miscelazione e il riempimento del mio substrato bonsai alla cooperativa sociale SALVIA. Quindi pochi euro sono per una buona cosa.
Il mio piccolo contributo, ma ha davvero molto senso.
Su domanda e su richiesta da varie parti, dal 2020 in poi, se prenotate in anticipo, sarò in grado di organizzare anche l’assistenza individuale.
LAVORO LIBERO a casa mia durante la settimana sempre la sera.

Date: su richiesta

In questo quadro si possono discutere tutti gli argomenti e si può lavorare su ogni bonsai indipendentemente dal suo sviluppo.
Nel lavoro libero il trasferimento teorico e pratico delle conoscenze in un’area specifica dell’arte bonsai è l’obiettivo principale.
Lavoriamo insieme su materie prime, prebonsai o bonsai. I clienti non solo sono presenti durante la revisione, ma devono fare il loro lavoro e porre domande che vi interessano. A seconda dei vostri desideri, un’ora a casa può essere utile anche per fare un sopralluogo dei vostri alberi.

E ora vorrei darvi un piccolo assaggio della mostra AKI TEN 2019.

Troverete veri e propri affari come questo al mio stand!

Spero di vedervi il 2 e 3 novembre a Bressanone nel Forum.

ol

OLIVO

Nel mio giardino da tre anni.

L’ho comprato a Roma dal mio fornitore e collezionista.

È stato costruito da me praticamente da zero, uno Yamadori con 2-3 rami.

Super nebari.

Super legno morto, mostra già tracce di invecchiamento.

Eseguita la progettazione di base.

Questo albero diventerà un ottimo bonsai in pochi anni con un po’ di cura.

L’albero è stato messo da me quest’autunno in un vaso bonsai di alta qualità.

Diametro della ciotola ca. 35 cm

Nebari ca. 30 cm

Altezza ca. 55 cm

prezzo 485 € (ancora da vendere 20.12.2019)

Newsletter 04 – Agosto 2018

 

 

My Bonsai: NEWSLETTER 04-agosto 2018

Cari amici del bonsai,

alla fine sono abbastanza felice che il periodo caldo è finalmente finito.
Tuttavia, il crash di temperatura per alcuni di noi è stato molto feroce, soprattutto quando ho visto le immagini dalla Val Pusteria con la neve sul bonsai.
UUUUUHHHHHHHHHAAAAAAAAAAAAAAA, da 30 ° a 0 ° Celsius – scossa fredda.
In ogni caso l`innaffiare 2 volte al giorno fino alla prossima estate è passato.

Come procedere con i lavori di questo periodo dell’anno: da ora in poi può essere adeguatamente fecondato con un alta proporzione P-K.
Questo significa un sacco di fosforo e potassio, in modo che le piante sono rinforzate per l’inverno.
Così, i rami induriscono meglio ed le gemme vengono ben rinforzatate per la
prossima primavera. Inoltre, le piante ricominciano correttamente con l’attività della radice, prima che la colorazione di caduta cominci l’immagazzinaggio delle sostanze nutrienti.
In nessun caso devono essere svolti interventi radicali, come la defogliamento totale o il taglio parziale dei fogli.
Quindi aspettiamo fino a quando le foglie sono già piene in autunno colorazione, dopo è possibile rimuovere le foglie e iniziare con il taglio di progettazione. Basta tagliare le foglie sul gambo e poi i rami.
Importante – non dimenticate la chiusura della ferita e fate anche una spruzzata invernale prima dell’inverno.

Le temperature superiori a 13 ° dovrebbero prevalere qui, in modo che l’effetto della spruzzata sia pienamente efficace.
Novità! Ho ampliato il mio assortimento con un prodotto di fertilizzante.
Tra i migliori prodotti BIOVIN e il fertilizzante organico di lana di pecora, ora ho un altro bio-fertilizzante organico nell’assortimento.
Biwi pellets – un letame completamente inodore da letame e liquami dall’allevamento di bestiame delle fattorie di montagna dell’altoatesino, principalmente dalla valle Wipptal.
Disponibile in sacchi di carta a 7,5 kg e 20 kg ad un prezzo molto interessante.
(sarà presentato sul mio sito web presto)

Vi racconto una breve storia:
Jean Paul Polmann (uno specialista e professionista bonsai dal Belgio molto simpatico e ben noto, che appartiene ai miei clienti e io conto tra i suoi clienti) ha comprato quest` estate addiritura 60 kg di lana di pecora fertilizzante per portare Belgio. Utilizza il prodotto in combinazione con vari altri prodotti fertilizzanti. L’esatto funzionamento e la combinazione che condivido con voi nella mia prossima newsletter. In ogni caso, dopo un solo anno di test, è pienamente convinto del prodotto.

 

Offerta fine estate
Invece €450 a soli €390

olive

Olivo selvatico-Olivastro-Olea Europaea Sylvestris
Con una base di circa 30 cm e super conicità
Altezza ora circa 50 cm alcuni rami anche più alti
Progettazione di base effettuata
Bello Deadwood shari naturale

Bell’inizio autunnale!

Newsletter 02 – April 2018

 

My SUBSTRAT – die Grundlage für gesunde und kräftige Bonsai

Die richtige Substratmischung für Ihre Bonsais zu verwenden ist von entscheidender Bedeutung. Das Substrat ist wichtig, um die Bäume mit Nährstoffen zu versorgen, aber es muss auch gut trocknen, genügend belüftet sein und Wasser speichern. Ich habe dafür (m)eine spezielle Mischung entwickelt, die einwandfrei funktioniert und gebrauchsfertig von mir in 3 und 8 Liter Säcke abgefüllt wird. Die Zusammensetzung ist einfach, effektiv und kostengünstig. Kostengünstig, weil ich für die Kunden, die einzelnen Substratbestandteile wasche, trockne, siebe und abfülle. Alles in Handarbeit!
Auch die Mischung ist kein Geheimnis: 50% Bimskies, 25% Perlite, 25 % Akadama höchster Qualität und ein paar Anteile Hornspäne.
Es werden 3 Korngrößen abgefüllt:
grob 3-6 mm Das grobe Substrat wird für die Drainageschicht und für Bäume in der Aufbauphase verwendet.
mittel 1-3 mm Das mittlere Substrat wird für die Verzweigungs- / Verfeinerungsphase verwendet (reife Bonsai und Shohin).
fein 1 mm Das feine Substrat wird für Felsenpflanzung und Stecklinge verwendet.
Speziell für die Liebhaber der Azaleen (Rhododendron) gibt es auch eine kalkfreie, leicht saure Kanuma-Mischung in zwei Korngrößen (grob und fein).

 

My SUBSTRAT

 

 

Newsletter 01 – März 2018

9 aus 3: PINUS MUGO

In der Bonsaikunst zählt die Kiefer zu den am häufigsten verwendeten Pflanzen. Dunkles Grün, raue Borke in Kombination mit grauweißem Totholz und seine ganzjährige Belaubung zeichnen die idealen Qualitäten einer Kiefer aus.

Speziell für Anfänger habe ich eine Auswahl von Sämlingen ideal für die Shohin-Gestaltung und vor allem als Lernbonsai bereitgestellt. Allerdings habe ich nur 9 Stück mit guter Ausgangsform und reichlichen Knospen gefunden.